ArsLineandi 2018-2019 Stampa E-mail

 

scarica il volantino

Programma del Corso di Approfondimento proposto dall’Associazione Culturale ArsLineandi a Rovereto (TN)

Settima edizione 201819

1. Presentazione

Dopo sette anni di attività, che è culminata lo scorso anno con la proposta di quattro seminari di progettazione condotti da quattro diversi docenti, quest’anno è stata pensata una nuova impostazione dell’attività 2018‐2019, che tiene conto anche di alcune proposte e richieste giunte da parte dei partecipanti a seguito del questionario inviato l’11 giugno scorso. Si propone infatti un programma multiforme, che sta in equilibrio tra seminari tematici, sia di approfondimento   conoscitivo che di progettazione, con interventi di docenti esterni, e un fine settimana di lavoro a cui tutti partecipanti sono chiamati a collaborare liberamente con propri contributi. La formula è quella dello scorso anno, che ha avuto un buon apprezzamento: fine settimana intensivi di lavoro, con inizio venerdì sera alle 18.00 e termine domenica mattina alle 13.00.

2. Le tematiche proposte e l’articolazione delle giornate

Il quadro complessivo del programma dell’attività è di seguito descritto.

a) Primo fine settimana

Seminario di studio ed esperienziale sul tema “Salutogenesi nell’architettura”

Relatori: Dott. Angelo Antonio Fierro (Bologna) e arch. Stefano Andi (Milano)

Periodo: 2325 novembre 2018

Contenuto: L'architettura organica vivente trova il suo correlato nella fisiologia musicale dell'uomo vivente attraverso l'approfondimento del ruolo dei processi vitali come risorse per la salute. L'arte dell'architettura diviene terapia. Attraverso il seminario proposto, si approfondiranno specifici aspetti dell'antropologia medica antroposofica e dell'architettura organica vivente nel dialogo e nelle corrispondenze tra i due ambiti, sia mediante illustrazioni teorico conoscitive, sia mediante alcune esperienze artistico‐pratiche, in modo da offrire una base per la progettazione  architettonica e per un contesto ambientale favorevole alla cura.

b) Secondo fine settimana

Seminario di studio ed esperienziale sul tema “Forme e sostanze nel Vegetale come ispirazione per la progettazione architettonica”

Relatori: Dott. Michele Codogno (Trieste) e arch. Beppe Guasina (Vicenza)

Periodo: 1820 gennaio 2019

Contenuto: Il seminario che si propone vuole presentare le basi teorico‐pratiche per cogliere quanto possa essere di aiuto la conoscenza del mondo vegetale per l'ispirazione progettuale in architettura e nel design. Poiché il principio della metamorfosi delle forme sta alla base dell'architettura organica vivente, come l'ha ideata, proposta e realizzata Rudolf Steiner per il rinnovamento dell'architettura della nostra contemporaneità, lo studio delle forme, dei processi, delle sostanze della Pianta, essere che vive di metamorfosi e di sviluppo nel tempo, nel senso in cui l'ha colta Wolfgang Goethe e in cui Rudolf Steiner stesso l'ha approfondita, è sicuramente un contributo fondamentale e fecondo per immaginare e realizzare nuove architetture adatte all'abitare del nostro tempo.

c) Terzo fine settimana

Esercitazione Ex‐tempore di Progettazione architettonica, sul tema “L’Uomo e il suo spazio interiore”.

Relatore: Arch. Fritz Wessling (Seia, Portogallo)

Periodo: 2224 marzo 2019

Contenuto: Lo 'spazio interiore' è un fenomeno sia animico che fisico. L'azione degli involucri fisici sull'anima può essere sottile ma anche forte, comunque sempre  pluristratificata. La creazione di nuovi spazi interni si potrebbe descrivere addirittura come una traduzione di sfumature animicamente sperimentabili nel linguaggio dei materiali edilizi. E' un bene se un progettista ha una capacità molteplice di percepire questa azione reciproca di correlazioni. Questo campo di esperienza tra umano e materico vogliamo conoscerlo meglio mediante esercitazioni artistiche, con l'Euritmia, la ricostruzione di spazi, la progettazione di modelli sperimentali e naturalmente attraverso il colloquio e l'incontro.

Come possono apparire gli spazi, in modo da poterci offrire qualcosa di buono, di positivo per la nostra evoluzione interiore?

d) Quarto fine settimana

Seminario di studio e di progettazione in gruppo sul tema “Tracce dell’ispirazione organica vivente nell’architettura contemporanea”

Relatori: componenti del gruppo autogestito di partecipazione, su base volontaria e in modalità sociale.

Facilitatore: arch. Stefano Andi (Milano)

Periodo: 1719 maggio 2019

Contenuto: Il tema indicato è la ricerca di ispirazioni, spunti e tangenze fra lo sviluppo dell’architettura moderna e contemporanea con gli impulsi e le realizzazioni dell’architettura organica vivente, a partire dalle opere di Rudolf Steiner fino ad oggi, nei cento anni circa di sua evoluzione. Tale tema può avere una modalità discorsiva e teorica, conoscitiva, oppure attraverso confronti di architetture e realizzazioni concrete. Ogni partecipante è chiamato a fare una sua ricerca personale in questo ambito, avvalendosi dei materiali messi a disposizione negli anni scorsi nei passati corsi di approfondimento, oppure attraverso ricerche bibliografiche e informatiche individuali, oppure anche mediante sue proprie riflessioni personali. Al termine del lavoro, in occasione del seminario tematico previsto tutti i contributi verranno presentati dai singoli partecipanti, commentati insieme e composti fra loro. Scopo finale di tale lavoro, potrà essere, oltre all’esperienza di andare a comporre un lavoro unico intrinsecamente organico, anche quello eventualmente di creare un testo che potrà essere oggetto del prossimo successivo numero della rassegna/rivista Dynameis, il n.5, pubblicata da Arslineandi con la collaborazione di diverse parti attive.

Durante il primo seminario (23‐25.11.18), si presenterà pubblicamente e apertamente questa modalità, in modo che gli interessati possano via via attivarsi individualmente durante i mesi che separano dalla collazione e presentazione finale. E’ possibile immaginare, se desiderato, durante gli altri tre precedenti seminari, un momento dedicato per incontrarsi e coordinarsi insieme nello svolgimento generale e individuale del lavoro.

3. Sede e costi

Il corso, che si svolgerà presso la Sala delle Arti dell’Asilo Colle Fiorito di Rovereto, è riservato ai soci e comunque a persone già in possesso delle conoscenze di base relative all’Architettura Organica Vivente.

A differenza degli anni precedenti, quest’anno si è voluto puntare su una formula partecipativa più flessibile, ed è quindi possibile iscriversi al numero di seminari a cui si è interessati. Il contributo di partecipazione sarà ovviamente diversificato in base al numero di seminari a cui ci si iscrive. La partecipazione al quarto seminario di maggio è vincolata alla partecipazione ad almeno uno dei tre seminari precedenti.

I costi di partecipazione sono così definiti:

a) partecipazione a un singolo seminario: 140,00 euro

b) partecipazione a due seminari: 260,00 euro

c) partecipazione a tre seminari: 370,00 euro

d) la partecipazione al quarto seminario, prevede un contributo di 60,00 euro

I singoli seminari saranno attivati con un numero minimo di 14 iscritti per seminario. Ad ogni incontro sono ammessi massimo 20 partecipanti.

Al fine di prenotare i seminari a cui si è interessati e per permettere la loro organizzazione con adeguato anticipo, è richiesto agli interessati di comunicare entro e non oltre il 14 novembre i seminari a cui intendono partecipare.

Il versamento per la partecipazione ai seminari ai quali ci si è prenotati può avvenire in due momenti: il 50% entro il 21 novembre (indipendentemente dal/dai seminario/i a cui ci si è iscritti), il restante 50% il lunedì della settimana nella quale sarà svolto l’ultimo seminario a cui ci si è prenotati (14 gennaio per il secondo, 18 marzo per il terzo, 13 maggio per il quarto).

4. Convegno conclusivo

Ai quattro appuntamenti precedentemente descritti, seguirà un convegno conclusivo, fuori della programmazione stessa dei seminari e previsto per il 7‐9 giugno 2019, convegno che vuole affrontare con ancor maggiore respiro un tema raramente trattato in questa modalità nell’ambito dell’architettura organica vivente, ma che presenterà approcci e prospettive inconsuete e più ampie di quelle delle discipline architettoniche ed edilizie correnti: “Il ruolo del Minerale nell’evoluzione dell’Essere umano e nell’architettura progressiva del nostro tempo”.

Luogo, modalità e condizioni di partecipazione a tale convegno, che sarà pubblico e aperto a tutti, sono ancora provvisori e verranno fissati e comunicati in seguito.

Scarica il programma del corso

Scarica la locandina del corso


 

 
programma Milano 2018-2019 Stampa E-mail

scarica il volantino con il programma
È disponibile il programma degli incontri di Architettura Organica Vivente 2018-2019 del gruppo architetti di Milano

Tema dell’anno:

L’impulso Organico Vivente in Architettura: Gli edifici secondari di Rudolf Steiner e il loro paesaggio

Tema di approfondimento:

Le forze plasmatrici della Parola

Esercitazioni artistiche:

Euritmia, Arte della Parola, Modellaggio

Tema di ricerca:        

La qualità dell’arte e dell’architettura in rapporto alle anime dei popoli, con particolare riferimento a quella italiana: L’epoca moderna o dell’Anima Cosciente. Il Cinquecento e la nascita degli stati europei.

Testi di riferimento:

Rudolf Steiner, L’edificio di Dornach, da O.O. 287, Editrice Arcobaleno, 1989

Rudolf Steiner, La missione di singole anime di popolo, O.O. 121, Editrice Antroposofica, 2014

Rudolf Steiner, Lezioni di storia medievale, in La nascita dello spirito europeo, O.O. 51, Editrice Tilopa, 1998

Erich Zimmer, Rudolf Steiner architetto di edifici abitativi e d’uso funzionale, edizione in proprio

Gli incontri sono aperti anche ai non addetti ai lavori del campo architettonico

Sede degli incontri:

Fondazione Antroposofica Milanese, via Vasto n.4, Milano, tel. 02 659 55 58

Orario degli incontri:

dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

Quota di iscrizione:

euro 190,00 – a copertura delle spese (occupazione degli spazi, spese generali, ...)

I nuovi interessati sono pregati di annunciarsi preventivamente

Informazioni:

arch. Stefano Andi, via Pergolesi, 26 – 20124 Milano

tel/fax   02 39 444 639     02 366 31 737    328 351 53 39    Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

CALENDARIO DEGLI INCONTRI

Sabato 20 ottobre 2018

Apertura e presentazione dell’anno di attività

Il Primo Goetheanum di Rudolf Steiner e il suo paesaggio a cura di Pino Bonfanti

Attualità dell’architettura organica vivente: eventi, esperienze, studi, progetti – I – a cura di FormaeFlusso

Sabato 10 novembre 2018

Goethe incontra Leonardo da Vinci. Un problema di estetica – a  cura di Alberto Cavanna

L’impulso organico vivente in architettura: gli edifici secondari di Rudolf Steiner – I – a cura di FormaeFlusso

Sabato 22 dicembre 2018

L’Anima Italiana in rapporto alla formazione degli stati europei – I – a cura di Stefano Andi

L’impulso organico vivente in architettura: gli edifici secondari di Rudolf Steiner – II – a cura di FormaeFlusso

Sabato 12 gennaio 2019

L’Anima Italiana in rapporto alla formazione degli stati europei – II – a cura di Stefano Andi

Arte della Parola e Poesia italiana nella storia – I – a cura di Elena Sivieri

L’impulso organico vivente in architettura: gli edifici secondari di Rudolf Steiner – III – a cura di FormaeFlusso

Sabato 16 febbraio 2019

L’Anima Italiana nella Letteratura e nella poesia – I – a cura di Leila Colombo

Arte della Parola e Poesia italiana nella storia – II – a cura di Elena Sivieri

L’impulso organico vivente in architettura: gli edifici secondari di Rudolf Steiner – IV – a cura di FormaeFlusso

Sabato 16 marzo 2019

L’Anima Italiana nella Letteratura e nella poesia – II – a cura di Leila Colombo

Arte della Parola e Poesia italiana nella storia – III – a cura di Linda Cerciello

La statua del Gruppo di Rudolf Steiner e il 1° Goetheanum – a cura di Stefano Andi

Sabato 13 aprile 2019

L’Anima Italiana nella Letteratura e nella poesia – III – a cura di Leila Colombo

Attualità dell’architettura organica vivente: eventi, esperienze, studi, progetti – II – a cura di FormaeFlusso

Arte della Parola e Poesia italiana nella storia – IV – a cura di Linda Cerciello

Sabato 11 maggio 2019

L’Anima Italiana nella Letteratura e nella poesia – IV – a cura di Leila Colombo

Euritmia: lo zodiaco e i pianeti: forme e movimenti archetipici – I – a cura di Monika Margesin

Euritmia: lo zodiaco e i pianeti: forme e movimenti archetipici – II – a cura di Monika Margesin

Attualità dell’architettura organica vivente: eventi, esperienze, studi, progetti – III – a cura di FormaeFlusso

Sabato 22 giugno 2019

Fenomenologia e Gestalt: un orizzonte di ricerca artistica – a cura di Alberto Cavanna

Euritmia: lo zodiaco e i pianeti: forme e movimenti archetipici – III – a cura di Monika Margesin

Attualità dell’architettura organica vivente: eventi, esperienze, studi, progetti – IV – a cura di FormaeFlusso
scarica il volantino con il programma e la presentazione

 

 
convegno a Reggio Emilia Stampa E-mail

scarica il volantino con il programma 
Associazione Culturale ArsLineandi,

in collaborazione con l’Associazione per la pedagogia steineriana e l’Associazione Anthropos per le attività antroposofiche

organizzano il convegno

L'ambiente costruito come luogo che cura

VENERDÌ 19 OTTOBRE 2018

SALA CONFERENZE DI PALAZZO FONTE (EX TRIBUNALE)

VIA EMILIA SAN PIETRO, 12 - REGGIO EMILIA

Come può l’Architettura contribuire alla salute dell’Uomo?

L’Architettura è chiamata a soddisfare solo le esigenze funzionali e di tipo materiale oppure ha la possibilità di contribuire a dare una risposta più ampia ai bisogni dell’Uomo? Le forme, i colori, l’articolazione spaziale dell’Architettura hanno un rapporto con la vitalità dell’Uomo, con il suo benessere psico-fisico o, addirittura, con lo sviluppo della sua individualità più profonda? Partendo da queste domande il Convegno vuole portare un contributo alla riflessione sul rapporto tra Uomo e Architettura, ponendo particolare attenzione al tema della Salutogenesi ed a quello dell’Architettura come potenziale portatrice di salute all’Uomo.

La partecipazione al Convegno è gratuita.

Gli architetti che aderiranno all’iniziativa, iscrivendosi tramite la piattaforma I@materia del Consiglio Nazionale Architetti, potranno conseguire sino ad 8 Crediti Formativi Professionali (CFP).

Per i Geometri la partecipazione al Convegno dà diritto a n. 2 CFP alla sessione mattutina e n. 2 CFP alla sessione pomeridiana.

Per l’adesione ai lavori del Convegno da parte dei non iscritti agli Ordini professionali è necessario inviare una mail a:

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Per info: 340-3546649 / 340-9609489

Scarica i volantini con il programma dettagliato del convegno   e della tavola rotonda serale .

 
viaggio a Dornach 2018 Stampa E-mail

 

IL SECONDO GOETHEANUM E IL SUO PAESAGGIO ODIERNO

VIAGGIO ESTIVO A DORNACH - 5 – 7 LUGLIO 2018

scarica il volantino con il programma
A distanza di due anni dall’ultimo viaggio organizzato, proponiamo quest’anno un viaggio di studio ancora a Dornach per avere un aggiornamento su quanto si muove attorno e nel Goetheanum di Rudolf Steiner in ambito architettonico ed artistico.

Due anni fa infatti avevamo visitato il cantiere, che era allora in atto, delle trasformazioni abbastanza radicali di buona parte del piano terreno, ambienti pubblici, dell’Edificio. Ora è possibile tornare in loco per vedere il risultato finale di tali interventi, che hanno riguardato la reception, la biglietteria, la libreria, l’area buffet e la hall delle pause, e che hanno suscitato valutazioni contrastanti, guidati dal direttore dei lavori l’architetto Martin Zweifel.

Un altro argomento che vogliamo proporre all’attenzione si collega con il tema centrale del convegno svoltosi l’anno scorso ad Arcisate (Varese) sul Paesaggio: potremo infatti compiere un ampio e approfondito giro dell’areale esterno del Goetheanum e degli edifici secondari di Rudolf Steiner, per cogliere le qualità  paesaggistiche del luogo e il senso degli interventi che il maestro austriaco fece allora per rimodellare natura e architettura; ma anche quanto nel tempo fu poi fatto dai successori di Rudolf Steiner per adeguare le forme alle nuove esigenze via via emerse. La visita verrà guidata dall’arch. Marianne Schubert, la paesaggista che curò anche parte di quegli interventi.

Collegato con questo aspetto, abbiamo voluto inserire poi una proposta insolita: la seconda sera del viaggio potremo recarci con automezzi e a piedi sulle alture, propaggini della catena montuosa del Giura, che sta alle spalle del Goetheanum, per osservare dall’alto e da lontano il carattere del paesaggio del luogo in cui il Bau è inserito e che a detta del suo autore fu d’ispirazione per la progettazione dell’Edificio.

Un altro punto forte del programma è, il secondo pomeriggio, la visita al complesso architettonico di edilizia sociale realizzato di recente dalla Fondazione Trigon: potremo visitare alcuni appartamenti ma soprattutto lo spazio nuovissimo della collezione-esposizione che raccoglie un nutrito numero di opere artistiche di ispirazione steineriana-goetheanistica, in particolare gli archivi di diversi architetti della corrente organica vivente. Saremo guidati lì da progettista del complesso l’arch. John Ermel.

Inframmezzate a questi punti salienti del viaggio, avremo poi naturalmente anche la visita agli obiettivi caratteristici e fondamentali del Goetheanum, come la Sala Grande, la Statua del Gruppo e il recente completamento di un grande modello in scala del Primo Goetheanum, guidati da Giuseppe Acconcia (che curerà anche tutte le traduzioni in italiano).

Infine abbiamo anche voluto inserire, l’ultima mattina del viaggio, una visita al Campus Vitra di Weil am Rhein (Basilea), l’areale produttivo ed espositivo della ditta di sedute Vitra, in cui sono riuniti non solo una straordinaria collezione di arredi di design moderno e contemporaneo, ma anche un’eccezionale raccolta di edifici opera dei più famosi e interessanti architetti del nostro tempo (F.O.Gehry, Zaha Hadid, Nicholas Grimshow, Alvaro Siza, Herzog & de Meuron, SANAA, Tadao Ando, Jean Prouvè, Renzo Piano, Claes Oldenburg, e altri), raccolta che si arricchisce continuamente, si può dire ogni anno, di nuove realizzazioni.

Il viaggio si concluderà alle 13.00 di sabato 7 luglio 2018, per dare modo, a chi fosse interessato, di partecipare al convegno “Anima Umana!” al Goetheanum, che inizia alle 15.00, dedicato al tema della convivenza ed evoluzione delle Anime di Popolo di lingua neolatina, curato dai rappresentanti di quelle Nazioni e tenuto in quelle lingue (tra cui l’italiano). Si avranno quindi conferenze, seminari, attività artistiche e spettacoli artistici serali nelle varie lingue, quella italiana compresa.

Iscrizione al viaggio entro il 9 giugno 2018

Maggiori informazioni qui

Image
PROGRAMMA

Primo giorno - Giovedì 5 luglio 2018

Mattino

Viaggio dall’Italia a cura dei singoli partecipanti

arrivo a Dornach in mattinata

Pomeriggio

Ore 14.00

 

Visita al Goetheanum:

nuovi allestimenti interni: foyer, biglietteria, libreria, ecc.

(a cura di Martin Zweifel, traduzione Giuseppe Acconcia)

Ore 17.00

Visita alla Statua del Gruppo e del grande Modello del Primo Goetheanum

(a cura di Giuseppe Acconcia)

 

Secondo giornoVenerdì 6 luglio 2018

Mattino

Ore 9.00/12.00

 

Visita guidata al comprensorio del Goetheanum:

progetto paesaggistico di Rudolf Steiner, interventi moderni e arredo esterni

(a cura di Marianne Schubert, traduzione Giuseppe Acconcia)

Pomeriggio

Ore 14.00

 

Sala Grande e spazi interconnessi

(a cura di Giuseppe Acconcia)

Ore 15.30

Visita guidata alla raccolta/museo della Fondazione Trigon:

archivi di artisti e architetti della corrente steineriana

(a cura di John Ermel, traduzione Giuseppe Acconcia)

Ore 18.30

Escursione auto/a piedi alla Gempenturm e al Schartenflueh:

vista dall’alto del paesaggio di Dornach e del Goetheanum

Ore 20.00/22.00

Cena al ristorante Bärgbeiz Gempenturm

 

Terzo giorno – Sabato 7 luglio 2018

Mattino

Ore 10.00/12.00

 

Visita guidata al Campus Vitra / Weil am Rhein (Basilea-D):

opere di Frank O.Gehry, Zaha Hadid, Alvaro Siza, Nicholas Grimshow, Tadao Ando, Herzog & de Meuron, SANAA, Jean Prouvè, Charles Eames, Richard Buckmister Fuller e altri

Ore 13.00

Conclusione del viaggio


 

 
ORTOinARTE - Palermo Stampa E-mail
vai alla pagina informativa

L’architettura organica vivente sarà presente alla manifestazione ORTOinARTE presso l’Orto Botanico dell’Università di Palermo dal 26 maggio al 2 giugno 2018, con una mostra di architettura organica-vivente curata da ArsLineandi e FormaeFlusso.
Segnaliamo inoltre nel corso della manifestazione i seguenti appuntamenti:
Sabato 26 maggio dalle 17 alle 19 – TAVOLA ROTONDA

“Goethe Artista e Scienziato: contributi per una rinnovata visione scientifica del mondo organico”.

Moderatore: Dott. Carmelo Samonà

Intervengono: Arch. Giuseppe Guasina, Prof. Francesco Raimondo, Prof. Riccardo Guarino, Ing. Emilio Ferrario, Dott. Stefano Gasperi.

Venerdì 1 giugno 2018 dalle 14:30 alle 17 – SEMINARIO

Le forme della Terra e le forme dell’Acqua: le forme nascoste nel creare della Natura”.

Intervengono:

Dott. Maurizio Peruzzi: Cristallizzazioni sensibili,

Arch. Stefano Andi: L'Uomo in dialogo con la Natura, dal paesaggio all'architettura al design per l'ambiente.
Arch. Luigi Fiumara: “Natura, Uomo e Architettura”
maggiori informazioni e il programma completo della manifestazione alla pagina internet

https://www.ortoinarte.it/

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 8 di 39
Prima Pagina