convegno a Reggio Emilia Stampa E-mail

scarica il volantino con il programma
Associazione Culturale ArsLineandi,

in collaborazione con l’Associazione per la pedagogia steineriana e l’Associazione Anthropos per le attività antroposofiche

organizzano il convegno

L'ambiente costruito come luogo che cura

VENERDÌ 19 OTTOBRE 2018

SALA CONFERENZE DI PALAZZO FONTE (EX TRIBUNALE)

VIA EMILIA SAN PIETRO, 12 - REGGIO EMILIA

Come può l’Architettura contribuire alla salute dell’Uomo?

L’Architettura è chiamata a soddisfare solo le esigenze funzionali e di tipo materiale oppure ha la possibilità di contribuire a dare una risposta più ampia ai bisogni dell’Uomo? Le forme, i colori, l’articolazione spaziale dell’Architettura hanno un rapporto con la vitalità dell’Uomo, con il suo benessere psico-fisico o, addirittura, con lo sviluppo della sua individualità più profonda? Partendo da queste domande il Convegno vuole portare un contributo alla riflessione sul rapporto tra Uomo e Architettura, ponendo particolare attenzione al tema della Salutogenesi ed a quello dell’Architettura come potenziale portatrice di salute all’Uomo.

La partecipazione al Convegno è gratuita.

Gli architetti che aderiranno all’iniziativa, iscrivendosi tramite la piattaforma I@materia del Consiglio Nazionale Architetti, potranno conseguire sino ad 8 Crediti Formativi Professionali (CFP).

Per l’adesione ai lavori del Convegno da parte dei non iscritti agli Ordini professionali è necessario inviare una mail a:

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Per info: 340-3546649 / 340-9609489

Scarica i volantini con il programma dettagliato del convegno  e della tavola rotonda serale .

 
viaggio a Dornach 2018 Stampa E-mail

 

IL SECONDO GOETHEANUM E IL SUO PAESAGGIO ODIERNO

VIAGGIO ESTIVO A DORNACH - 5 – 7 LUGLIO 2018

scarica il volantino con il programma
A distanza di due anni dall’ultimo viaggio organizzato, proponiamo quest’anno un viaggio di studio ancora a Dornach per avere un aggiornamento su quanto si muove attorno e nel Goetheanum di Rudolf Steiner in ambito architettonico ed artistico.

Due anni fa infatti avevamo visitato il cantiere, che era allora in atto, delle trasformazioni abbastanza radicali di buona parte del piano terreno, ambienti pubblici, dell’Edificio. Ora è possibile tornare in loco per vedere il risultato finale di tali interventi, che hanno riguardato la reception, la biglietteria, la libreria, l’area buffet e la hall delle pause, e che hanno suscitato valutazioni contrastanti, guidati dal direttore dei lavori l’architetto Martin Zweifel.

Un altro argomento che vogliamo proporre all’attenzione si collega con il tema centrale del convegno svoltosi l’anno scorso ad Arcisate (Varese) sul Paesaggio: potremo infatti compiere un ampio e approfondito giro dell’areale esterno del Goetheanum e degli edifici secondari di Rudolf Steiner, per cogliere le qualità  paesaggistiche del luogo e il senso degli interventi che il maestro austriaco fece allora per rimodellare natura e architettura; ma anche quanto nel tempo fu poi fatto dai successori di Rudolf Steiner per adeguare le forme alle nuove esigenze via via emerse. La visita verrà guidata dall’arch. Marianne Schubert, la paesaggista che curò anche parte di quegli interventi.

Collegato con questo aspetto, abbiamo voluto inserire poi una proposta insolita: la seconda sera del viaggio potremo recarci con automezzi e a piedi sulle alture, propaggini della catena montuosa del Giura, che sta alle spalle del Goetheanum, per osservare dall’alto e da lontano il carattere del paesaggio del luogo in cui il Bau è inserito e che a detta del suo autore fu d’ispirazione per la progettazione dell’Edificio.

Un altro punto forte del programma è, il secondo pomeriggio, la visita al complesso architettonico di edilizia sociale realizzato di recente dalla Fondazione Trigon: potremo visitare alcuni appartamenti ma soprattutto lo spazio nuovissimo della collezione-esposizione che raccoglie un nutrito numero di opere artistiche di ispirazione steineriana-goetheanistica, in particolare gli archivi di diversi architetti della corrente organica vivente. Saremo guidati lì da progettista del complesso l’arch. John Ermel.

Inframmezzate a questi punti salienti del viaggio, avremo poi naturalmente anche la visita agli obiettivi caratteristici e fondamentali del Goetheanum, come la Sala Grande, la Statua del Gruppo e il recente completamento di un grande modello in scala del Primo Goetheanum, guidati da Giuseppe Acconcia (che curerà anche tutte le traduzioni in italiano).

Infine abbiamo anche voluto inserire, l’ultima mattina del viaggio, una visita al Campus Vitra di Weil am Rhein (Basilea), l’areale produttivo ed espositivo della ditta di sedute Vitra, in cui sono riuniti non solo una straordinaria collezione di arredi di design moderno e contemporaneo, ma anche un’eccezionale raccolta di edifici opera dei più famosi e interessanti architetti del nostro tempo (F.O.Gehry, Zaha Hadid, Nicholas Grimshow, Alvaro Siza, Herzog & de Meuron, SANAA, Tadao Ando, Jean Prouvè, Renzo Piano, Claes Oldenburg, e altri), raccolta che si arricchisce continuamente, si può dire ogni anno, di nuove realizzazioni.

Il viaggio si concluderà alle 13.00 di sabato 7 luglio 2018, per dare modo, a chi fosse interessato, di partecipare al convegno “Anima Umana!” al Goetheanum, che inizia alle 15.00, dedicato al tema della convivenza ed evoluzione delle Anime di Popolo di lingua neolatina, curato dai rappresentanti di quelle Nazioni e tenuto in quelle lingue (tra cui l’italiano). Si avranno quindi conferenze, seminari, attività artistiche e spettacoli artistici serali nelle varie lingue, quella italiana compresa.

Iscrizione al viaggio entro il 9 giugno 2018

Maggiori informazioni qui

Image
PROGRAMMA

Primo giorno - Giovedì 5 luglio 2018

Mattino

Viaggio dall’Italia a cura dei singoli partecipanti

arrivo a Dornach in mattinata

Pomeriggio

Ore 14.00

 

Visita al Goetheanum:

nuovi allestimenti interni: foyer, biglietteria, libreria, ecc.

(a cura di Martin Zweifel, traduzione Giuseppe Acconcia)

Ore 17.00

Visita alla Statua del Gruppo e del grande Modello del Primo Goetheanum

(a cura di Giuseppe Acconcia)

 

Secondo giornoVenerdì 6 luglio 2018

Mattino

Ore 9.00/12.00

 

Visita guidata al comprensorio del Goetheanum:

progetto paesaggistico di Rudolf Steiner, interventi moderni e arredo esterni

(a cura di Marianne Schubert, traduzione Giuseppe Acconcia)

Pomeriggio

Ore 14.00

 

Sala Grande e spazi interconnessi

(a cura di Giuseppe Acconcia)

Ore 15.30

Visita guidata alla raccolta/museo della Fondazione Trigon:

archivi di artisti e architetti della corrente steineriana

(a cura di John Ermel, traduzione Giuseppe Acconcia)

Ore 18.30

Escursione auto/a piedi alla Gempenturm e al Schartenflueh:

vista dall’alto del paesaggio di Dornach e del Goetheanum

Ore 20.00/22.00

Cena al ristorante Bärgbeiz Gempenturm

 

Terzo giorno – Sabato 7 luglio 2018

Mattino

Ore 10.00/12.00

 

Visita guidata al Campus Vitra / Weil am Rhein (Basilea-D):

opere di Frank O.Gehry, Zaha Hadid, Alvaro Siza, Nicholas Grimshow, Tadao Ando, Herzog & de Meuron, SANAA, Jean Prouvè, Charles Eames, Richard Buckmister Fuller e altri

Ore 13.00

Conclusione del viaggio


 

 
ORTOinARTE - Palermo Stampa E-mail
vai alla pagina informativa

L’architettura organica vivente sarà presente alla manifestazione ORTOinARTE presso l’Orto Botanico dell’Università di Palermo dal 26 maggio al 2 giugno 2018, con una mostra di architettura organica-vivente curata da ArsLineandi e FormaeFlusso.
Segnaliamo inoltre nel corso della manifestazione i seguenti appuntamenti:
Sabato 26 maggio dalle 17 alle 19 – TAVOLA ROTONDA

“Goethe Artista e Scienziato: contributi per una rinnovata visione scientifica del mondo organico”.

Moderatore: Dott. Carmelo Samonà

Intervengono: Arch. Giuseppe Guasina, Prof. Francesco Raimondo, Prof. Riccardo Guarino, Ing. Emilio Ferrario, Dott. Stefano Gasperi.

Venerdì 1 giugno 2018 dalle 14:30 alle 17 – SEMINARIO

Le forme della Terra e le forme dell’Acqua: le forme nascoste nel creare della Natura”.

Intervengono:

Dott. Maurizio Peruzzi: Cristallizzazioni sensibili,

Arch. Stefano Andi: L'Uomo in dialogo con la Natura, dal paesaggio all'architettura al design per l'ambiente.
Arch. Luigi Fiumara: “Natura, Uomo e Architettura”
maggiori informazioni e il programma completo della manifestazione alla pagina internet

https://www.ortoinarte.it/

 
Anima umana! Stampa E-mail

vai alla pagina informativa

Segnaliamo che si terrà a Dornach, presso il Goetheanum, il primo Convegno internazionale per l’Antroposofia dei Paesi di lingue latino-ispaniche, dal 7 al 11 luglio 2018, dal titolo “ANIMA UMANA!”.
Tema centrale del convegno sarà l’anima dell’uomo, il luogo ove il mondo si rispecchia nella nostra interiorità, e ove essa trova il suo centro per attingere nuova vita.
Come vive e come si trasforma l’anima dell’uomo nei diversi Paesi del mondo che si esprimono nelle lingue latino-ispaniche? Qual è il contributo per la pace che ogni popolo è in grado di o
ffrire? Come possiamo  riconoscere le differenze, in modo da rendere sempre più possibile un’armonia, di creare un luogo per l’elemento essenziale dell’uomo, per ciò che unisce, rispetta e supera le differenze?

 Maggiori informazioni alla pagina internet

https://www.goetheanum.org/index.php?id=8727


 
L'attualità dell'architettura organica Stampa E-mail

vai alla pagina informativa
 

La sezione di Arti figurative del Goetheanum organizza un convegno dal titolo “L’attualità dell’architettura organica” nei giorni dal 10 al 13 maggio 2018.

A 100 anni dall'impulso architettonico di Rudolf Steiner, come si presenta oggi l'"architettura organica vivente", soprattutto alla luce del fatto che le tecniche di disegno computerizzato consentono oggi a ogni studio di architettura del mondo di sviluppare strutture amorfe di forma organica?

Ciò che Steiner ha creato qui sulla collina di Dornach può ancora essere fonte di ispirazione per chi lavora nelle condizioni artistiche, sociali ed economiche attuali?

L'"architettura organica vivente" segue un canone specifico e riconoscibile di forme scenografiche o lo stesso processo di sviluppo organico e il modo di incorporare il tutto nell'insieme sono ancora in primo piano?

Come posso riconoscere l'"architettura organica vivente" e come si è ulteriormente sviluppata?

 Ulteriori informazioni all’indirizzo internet

https://www.goetheanum.org/index.php?id=8859
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 8 di 37
Prima Pagina